CAMPIONI D'ITALIA "CADETTI" 2001

Il vertice della stagione 2001 per l'OLTRETORRENTE Ŕ stato il successo nel campionato della categoria "Cadetti". Al via con una formazione nata per vincere, il manager Luca Caggiati ha effettivamente conquistato lo scudetto: "Avevamo assemblato una squadra molto forte. Sul gruppo che tre anni prima aveva vinto il Titolo della categoria "Ragazzi" abbiamo innestato elementi come Poletti, in prestito da Sala, e Montanini, da Collecchio. ╚ poi rientrato Pellerzi. Si trattava, inoltre, di una squadra molto esperta, con molti ragazzi del 1986."
Nessuna sorpresa, quindi?

"Che la squadra fosse valida lo sapevamo, poi per vincere serve molto altro, a cominciare da un'adeguata dose di fortuna."Infatti, dopo quarantaquattro vittorie consecutive, la formazione di Caggiati ha perso la prima finale contro il Nettuno del fortissimo lanciatore Modica: "Un colpo durissimo. I ragazzi non sembravano nemmeno loro. SarÓ stata l'emozione, sarÓ stato chissÓ cosa, fatto sta che abbiamo perso la prima finale 10 - 2."
Ma non vi Ŕ crollato il mondo addosso:
"No, Ŕ lý che la caratura della squadra si Ŕ vista. Abbiamo vinto la seconda finale per 9 - 7, soffrendo, e poi siamo andati in campo a dominare la terza per 11 - 1. In quella partita Ŕ emerso l'effettivo divario tra noi e il Nettuno." Ringraziamenti?:
"Avevamo uno staff di prim'ordine. Con noi ha lavorato per larga parte della stagione il Direttore Tecnico Ugo Gallusi. Con i lanciatori Ŕ stato per l'intera stagione Giacomo Bertoni. Avevamo Anna Tiberti, che Ŕ madre di uno dei ragazzi, come preparatore atletico dedicato alla squadra. Insomma, il successo non Ŕ certo stato casuale."
E da ultimi, ma non ultimi, vogliamo ricordare gli altri artefici del successo:
il coach Arturo Tommasini ed i dirigenti Andrea Brianti e Luca Capelli.



OLTRE NEWS
TUTTOBASEBALL
shop
partner